PIANO CASA INGESSATO: LA MAGGIORANZA OSTAGGIO DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"La maggioranza in Regione Piemonte è ostaggio del Movimento Cinque Stelle. Avevamo ottenuto, dopo una lunga battaglia, la proroga delle norme del Piano Casa, a sostegno del settore edilizio, anche per tutto il 2016.
 
Con un blitz Pd e M5S hanno fatto passare alcuni emendamenti che di fatto scoraggiano l'utilizzo delle norme previste nel Piano, alla faccia dell'attenzione per il rilancio del Piemonte e il sostegno alla piena occupazione". La denuncia arriva dal consigliere regionale di Forza Italia Gian Luca Vignale. 
E' chiaro infatti che sostenere eventuali ampliamenti delle proprie abitazioni o imprese solo a patto di porre in essere interventi volti al miglioramento energetico o sismico su tutto l'edificio significa scoraggiare qualsiasi investimento.
Conclude l'esponente azzurro: "Ci troviamo di fronte ad una alleanza 'ambientalista e talebana' incapace di leggere il momento di difficoltà che attraversano le aziende edili. Il paradosso è poi vedere loro esponenti affollare le assemblea delle loro associazioni per chiederne il voto alle prossime elezioni amministrative. Siamo certi che il tempo sarà galantuomo".