FONDAZIONE XX MARZO: BENE CONTRIBUTI ALLA VIA LATTEA, ORA LA REGIONE SI ATTIVI ANCHE PER ALTRI SITI OLIMPICI. PRESENTATA MOZIONE IN REGIONE.

Abbiamo presentato in Regione una mozione che impegna la Regione ad attivarsi affinché la Fondazione XX Marzo convochi subito un nuovo consiglio di amministrazione, finalizzato a dedicare altrettanti investimenti pubblici agli altri territori olimpici, quali innanzitutto Bardonecchia ed il Pian del Frais. 
Il patto siglato tra Regione Piemonte, Sestrieres Spa, Fondazione Postolimpica e Comuni dell’Unione Vialattea (Sestriere, Sauze d’Oulx, Cesana, Claviere) che prevede, nei prossimi 5 anni, un investimento globale di 20 milioni di euro, suddivisi a metà tra privato (Vialattea) e pubblico (fondi avanzati del Tesoretto Olimpico di Torino 2006 ci allieta, non solo perché porterà ritorni economici per il comprensorio ma soprattutto perché significa che da oggi la Fondazione XX Marzo, dedicherà risorse ed investimenti anche per il potenziamento dell’impiantistica e la promozione delle aree sciabili. Tuttavia la Regione si deve ora impegnare per evitare squilibri tra i principali comprensori sciistici e assicurarsi che quello della Via Lattea sia un progetto pilota, a cui seguiranno nuovi investimenti per tutti i territori olimpici.


Inoltre poiché gli interventi proposti prevedono anche la sostituzione degli impianti di risalita, in questa prima fase di Sestriere, Cesana, Sauze d'Oulx e Clavière, chiederò alla Regione di mettere a disposizione quelli ancora funzionanti ed utilizzabili ai Comuni che ne faranno richiesta. In questo modo non solo si eviterebbe di mandare al macere impianti ancora usufruibili ma si permetterebbe ad altre aree montane, non olimpiche, di poter contare su nuove risorse ed investimenti.