PER FINANZIARE LE PROVINCE AZZERATE LE RISORSE AI COMUNI PER LE FUNZIONI FONDAMENTALI.

Oggi in prima commissione la giunta regionale ha consegnato i dati del bilancio di previsione 2015 relativamente alle deleghe dell'assessore Reschigna (programmazione,bilancio, enti locali, patrimonio).
Abbiamo così visto che per finanziare le ex Province, tra l’altro tutt’ora senza funzioni, vengono azzerate le risorse per lo svolgimento delle funzioni fondamentali per i Comuni.
Questo significa che enti, come le Province, che oggi, a causa dell’inerzia di questa amministrazione, lasciate ancora senza funzioni specifiche si vedranno aumentare le risorse di ben 16 milioni di euro in un solo anno, mentre i piccoli Comuni non avranno un solo euro dalla Regione per svolgere funzioni cui sono obbligati per legge.


Siamo nuovamente di fronte ad uno strabismo politico amministrativo di questa amministrazione che evidentemente non ha ben messo a fuoco le esigenze e le problematiche territoriali. Azzerare infatti i fondi per lo svolgimento delle funzioni principali dei Comuni significa mettere ulteriormente in difficoltà i piccoli Comuni che non riusciranno più a garantire con le loro forze servizi fondamentali per i cittadini come il trasporto pubblico comunale, l’organizzazione e la gestione della raccolta dei rifiuti, o ancora la gestione dei servizi scolastici .