Regione Piemonte e IRES presentano: progetti per promuovere la fruibilità turistica e ricreativa in aree interessate da attività estrattive

Avviato il piano di valorizzazione e fruibilità turistica delle cave piemontesi. 

Per raccogliere, e finanziarie, i migliori progetti ed idee la Regione Piemonte ha siglato una convenzione con Ires Piemonte, che, a partire da studi e ricognizioni specifiche per il tema affrontato pubblicherà un bando on line.

L’obiettivo è definire le misure di incentivazione più efficaci per la valorizzazione dei siti di cavaestrattivi al fine della loro fruizione turistico ricettiva e ricreativa, raccogliendo nei prossimi mesi ile primei proposte progettuali cantierabili.

Il piano è stato presentato questa mattina dall’assessore alle attività estrattive, Gian Luca Vignale, insieme a Marcello La Rosa, direttore Ires Piemonte e dal prof. Paolo Castelnovi.

Gli interventi di promozione possono interessare miniere o cave in attività, con coltivazione anche solo parzialmente ultimata oppure recuperate o dismesse. In particolare si intendono favorire quegli interventi che incentivano la fruibilità di luoghi paesisticamente qualificati e che comportano nuove opportunità di occupazione. Su più di 2000 siti estrattivi in Piemonte, oltre 500 sono quelli attivi e quelli in attesa di avvio attività. Pertanto, ipotizzando realisticamente un 10% di questi siti come potenzialmente fruibili e aggiungendo i siti in recupero, si contano circa 300 siti selezionabili per progetti di valorizzazione.

IRES Piemonte è incaricato della raccolta delle progettualità, della selezione delle potenzialità di intervento e dello studio dei possibili canali di finanziamento degli interventi meritevoli, con particolare riferimento a quelli aperti dai nuovi programmi europei o nazionali, per il turismo e/o lo sviluppo locale. Il team di Ires Piemonte, coordinato dal dr. La Rosa e dall’arch. Giovanna Perino e composto, oltre che dal prof. Castelnovi, dalle dr.sse Emma Siliberto e Francesca Paolucci, sarà a disposizione, per tutta la durata del progetto, per accompagnare e guidare gli interessati al bando nella formulazione di proposte coerenti con i criteri progettuali individuati. A tal fine è stato creato il sito web http://cave.irespiemonte.it/, e una omonima casella di posta, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., così da poter colloquiare anche a mezzo internet con il team di progetto di Ires.

Le proposte raccolte saranno selezionate con criteri espliciti e in tempi brevi, in modo da assegnare alle migliori un contributo per sviluppare la progettazione nei tempi e nei modi adatti alla partecipazione ai bandi di finanziamento europei o nazionali.

Da questa esperienza di ricerca applicata ci si auspica possano essere individuate strade nuove per lo sviluppo della nostra regione, nel rispetto della sostenibilità, nell’ottica di una sempre maggiore coesione sociale, in grado di incrementare la capacità di occupazione del nostro territorio attraverso la messa in gioco delle professionalità e delle progettualità esistenti.