SIC DEL BOSC GRAND: un protocollo di intesa fra comuni e Ente Parco per una gestione condivisa

Un protocollo di intesa per garantire coinvolgimento e condivisione delle amministrazioni comunali nella gestione del Sic (Sito di Importanza Comunitaria e Zona di Protezione Speciale per gli Uccelli) della Riserva naturale Bosco del Vaj e Bosc grand.

Questo l’accordo raggiunto negli uffici regionali. questa mattina durante l’incontro tra i sindaci dei tre Comuni interessati dall’area, Casalborgone , Castagneto Po e Rivalba e l’ente di gestione delle Aree protette del Po e della collina torinese, convocato dall’assessore regionale ai parchi, aree protette ed economia montana, Gian Luca Vignale.

Il Protocollo di Intesa, che verrà siglato dai Comuni e dall’ente gestore, è finalizzato a garantire un coinvolgimento attivo delle amministrazioni comunali nella gestione e programmazione del Piano di Gestione del sito della Rete Natura 2000, Riserva naturale Bosco del Vaj, che sarà peraltro oggetto di verifiche costanti nell'arco dell'anno sul suo stato di attuazione e redatto di intesa con le stesse amministrazioni comunali che quindi avranno diretto intervento nel percorso della sua redazione.

Verrà inoltre attivata una speciale attività dello Sportello forestale istituto presso il parco dal 1 settembre di quest'anno, presso i comuni che hanno aderito all’incontro, finalizzato a offrire informazioni, supporto e offrire soluzioni modulate sulla specificità dei singoli casi e risposte calibrate alle diverse esigenze.

“Sono molto soddisfatto – dichiara l’assessore regionale Gian Luca Vignale – dell’esito dell’incontro di oggi che garantirà un corretto dialogo tra le amministrazioni comunali e l’ente Parco. L’augurio è che si proceda celermente alla sigla di un protocollo che sono certo garantirà un fondamentale equilibrio fra tutela del patrimonio naturalistico e necessità socio-economiche dei cittadini residenti”.

“È il risultato del continuo impegno di dialogo con i comuni– dichiara il Presidente del Parco Giuseppe Bava – che sin dall'inizio del nostro insediamento ha caratterizzato lo stile del nostro lavoro in tutte le azioni del parco. Anche nel caso del tema del Sic del Bosc Grand abbiamo lavorato ascoltando e confortandoci per trovare soluzioni e rendere le attività dei cittadini più semplificate e vicine alle loro esigenze, e con questo spirito attiveremo il lavoro congiunto con i comuni per la costruzione del piano di gestione."